Benvenuto Home Concetto Riflessione Stelle Mistero Fine La mia passione...IL LOTTO IL FOLLETTO DEL LAGO
Warangal è la città in cui si registra uno dei più elevati tassi di prevalenza dell'hanseniasi e si presenta come un immenso slum (baraccopoli) in cui vivono persone poverissime emigrate dalle campagne in città nella speranza di poter trovare un lavoro e sopravvivere. Nonostante questo enorme fenomeno di inurbamento la città non è stata dotata di adeguati servizi aggravando così le già precarie condizioni igienico-sanitarie della zona. La sede del progetto è a Fatimanagar dove sono stati costruiti un dispensario e le case per il personale. La città di Warangal è suddivisa in 36 quartieri e per coprire l'attività di controllo dell'hanseniasi sono stati creati 12 dispensari. Il progetto ha in gestione un ospedale con 50 posti letto, situato nella periferia di Warangal, a Karunanagar. Vengono svolte regolarmente indagini nelle scuole e nelle famiglie dei malati per individuare e diagnosticare i nuovi casi di lebbra e viene svolta una intensa educazione sanitaria per la popolazione. Il centro promuove inoltre attività di recupero sociale per ex-hanseniani e le persone più povere della città, attivando laboratori di tessitura, pittura, produzione di calzature, fabbrica di sacchetti di carta, allevamenti, sericoltura, orticoltura. la testimonianza di padre Colombo, responsabile del centro il problema più importante è quello di riabilitare chi è rimasto disabile a causa della malattia; questa attività preventivamente ritenuta secondaria è divenuta una priorità nell'ambito progettuale. ----------------------------- Nel 1980 Padre Colombo ha cominciato ad interessarsi anche dei lebbrosi, completamente dimenticati ed emarginati in Warangal, ottenendo dal Governo Indiano il riconoscimento ad unico responsabile della cura di questi malati e reietti dalla società nell'intera zona di Warangal. Attualmente i lebbrosi positivi sono circa trecento, ma ogni giorno nuovi casi vengono scoperti e migliaia di persone rimaste handicappate a causa della lebbra esigono continua assistenza. Queste persone vengono riabilitate con diverse attività: l'allevamento dei bachi da seta, la sartoria, la tessitura, la fabbricazione di candele, ecc. Per questo a fianco dell'Ospedale Lebbrosario ‘Viswa Karuna Hospital' dove i lebbrosi vengono curati, oltre ad un centro oculistico, è sorto il centro ‘Nava Jeevan' con casette, orticelli, ecc. dove i lebbrosi guariti vengono riabilitati. Sempre nel 1980 per curare e riabilitare i bambini affetti da lebbra, nella zona dell'Ospedale Lebbrosario ‘Karunapuram' (cioè Città della Bontà), padre Colombo ha avviato un asilo e una scuola elementare. La creazione di queste scuole ha segnato l'inizio del sostegno a distanza perché in esse hanno cominciato ad affluire i bambini poveri dei villaggi circostanti e successivamente anche dei villaggi lontani. Queste scuole erano l'unica loro speranza di ricevere un'educazione e una formazione che fosse la garanzia di una vita migliore. In seguito, per non rimandare i bambini nei loro miserabili villaggi al termine delle scuole elementari, padre Colombo ha costruito anche la scuola media e poi la scuola superiore. Nel 1993 vengono creati il liceo classico e il liceo scientifico; nel 1994 è inaugurata una piccola università per le lauree in lettere e scienze, alle quali si aggiungono nel 1995 i corsi di laurea in economia e commercio e informatica e nel 1998 quella in ingegneria. In una zona 15 anni fa desertica ora sorge un piccolo ma moderno paese, con chiesa, laboratori, ospedali e strutture scolastiche che accompagnano i bambini prima emarginati dall'asilo fino alla laurea. Questo miracolo si concretizza in gran parte grazie al sostegno a distanza. Padre Augusto muore improvvisamente il 31 agosto 2009 a causa di un infarto. La sua opera però prosegue grazie alla diocesi Warangal a cui lui stesso da tempo aveva affidato i suoi progetti. In particolare il Fatima Charitable Trust, l'organizzazione che si occupa del sostegno scolastico tramite il sostegno a distanza, coordinata da padre G.Prakash, da tempo collaboratore di padre Colombo. Il progetto è attivo dal marzo 2000 Vorrei aiutare questa missione..... Vorrei solo aiutarli a vivere ed a crescere nella loro terra... ...ecco perche' lo faccio..! SE VINCI AL LOTTO....TALVOLTA....RICORDATI DI LORO! Per conoscere le modalità di adesione a un progetto di sostegno a distanza clicca qui Vi ricordo che la somma che deciderete eventualmente di versare potra' essere detratta dalla denuncia dei redditi
Fine